ANIMALI E SPAZZATURA…

Ultimamente capita spesso che i residenti del comune di Fiumicino riescano a vedere animali selvatici che fanno visita lungo le proprie strade, soprattutto nelle località dove è partita da qualche mese la raccolta differenziata “porta a porta”. Volpi, istrici, tassi ed altri ancora, si avvicinano sempre di più ai centri abitati.
Le strade infatti sono piene di rifiuti di ogni genere, grazie alla cattiva gestione della raccolta differenziata da parte dell’amministrazione comunale, e purtroppo anche alla grande maleducazione di alcuni cittadini incivili che gettano sacchi di immondizia dove capita.
Via-Fertilia-fregene
Il caso emblematico ci è dato dalla località di Fregene, dove molti animali selvatici escono allora volentieri da boschi di leccio e dalle stesse Oasi WWF presenti sul territorio, perché attratti dalla grande quantità di rifiuti maleodoranti.
Da una piccola e modesta ricerca effettuata sul territorio ho potuto constatare che la vendita di veleno per ratti e topi è aumentata in maniera esponenziale, sempre per lo stesso discorso: i roditori si avvicinano alle case perché attratti dai rifiuti prodotti.
Questo è un dato senza dubbio allarmante: l’uomo ancora una volta sta cambiando i delicati equilibri naturali.
Sembra chiaro quindi che abbiamo messo mani anche sulla rete alimentare: pensiamo ad una volpe attratta da un sacchetto con dentro resti di materiale organico che anziché continuare a cibarsi di quello che trova in natura, decide di trarre nutrimento dal sacchetto stesso; oppure pensiamo ad un piccolo topo di campagna che ha mangiato un potente veleno ed è morto e che, magari, a sua volta diventa cibo per un tasso oppure per un cane o un gatto domestico, che a loro volta, nel caso migliore, possono rimanere intossicati.
A questo punto mi chiedo: qualcuno potrà mica arrivare a pensare che la colpa è degli animali che invadono il nostro territorio, se ne approfittano e, tra l’altro, non ci sono minimamente riconoscenti? O sarà piuttosto la nostra inciviltà che sta lentamente modificando tutti gli equilibri naturali?
Poche righe per denunciare ancora una volta la noncuranza di tutti coloro che, senza alcun rispetto, non solo sporcano il territorio in cui vivono, ma così facendo provocano a loro insaputa conseguenze ecologiche gravissime e impossibili da trascurare.

(di Riccardo Di Giuseppe – Naturalista, Resp. Oasi WWF di Macchiagrande)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *